Flash News

Leao illumina il Milan ma non basta, 1-1 contro l’Atalanta

MILANO (ITALPRESS) – Termina con un gol per parte...

Ferrovie, Ferraris “Dal Pnrr un boost importante per nuove opere”

ROMA (ITALPRESS) – “Il Pnrr ha rappresentato un boost...

L’Italrugby pareggia 13-13 in Francia nel Sei Nazioni

LILLA (FRANCIA) (ITALPRESS) – In un match valido per...

Milano, protesta tende davanti a Palazzo Marino “Qui a oltranza”

spot_imgspot_img

MILANO (ITALPRESS) – Sono circa un centinaio gli studenti del movimento Tende in piazza riuniti davanti a Palazzo Marino per protestare contro il caro affitti, dopo che stamattina undici di loro sono stati sgomberati dagli spazi dell’ex cinema Splendor in via Gran Sasso – che avevano occupato lo scorso sabato – e indagati per occupazione abusiva. I manifestanti hanno montato davanti alla sede del Comune di Milano sei tende canadesi, simbolo della protesta, mostrano uno striscione con la scritta “Unit3 per l’abitare, noi non ci fermiamo” e urlato lo slogan “La casa è un diritto, non un privilegio”. “Siamo venuti qui davanti oggi perchè il sindaco Giuseppe Sala e l’assessore alla Casa, Pierfrancesco Maran, hanno le mani in pasta quanto il governo Meloni che tanto odiano – dice Pietro La Porta, membro di Tende in piazza – . Non ci vanno bene le proposte che ci hanno fatto finora. Crediamo che la proposta sul canone concordato porti comunque a validare dei prezzi di mercato troppo alti e che la proposta sullo studentato diffuso sulle case popolari sfitte sia un’ assurdità”. Infatti, “le case popolari sfitte devono essere assegnate alle persone e non a degli studenti, facendo una guerra tra poveri. Non vogliamo farci odiare da chi lavora a Milano”. La prima richiesta del movimento è “un investimento maggiore negli studentati pubblici e l’interruzione della vendita di case popolari a privati”. Gli studenti dichiarano che intendono rimanere “a oltranza” davanti a Palazzo Marino, “finchè non ci sgomberano”. Sulla struttura dell’ex cinema Splendor, definito pericolante da molti consiglieri di centrodestra, La Porta commenta: “Lo trovo personalmente molto divertente perchè sopra la struttura ci sono quattro piani di appartamenti. Quindi se la struttura è a rischio crollo penso che sia un enorme problema per Milano. Direi ‘sgomberatela tuttà”. (ITALPRESS).

Foto: xm4

Ultime Notizie

Leao illumina il Milan ma non basta, 1-1 contro l’Atalanta

MILANO (ITALPRESS) – Termina con un gol per parte...

Ferrovie, Ferraris “Dal Pnrr un boost importante per nuove opere”

ROMA (ITALPRESS) – “Il Pnrr ha rappresentato un boost...

L’Italrugby pareggia 13-13 in Francia nel Sei Nazioni

LILLA (FRANCIA) (ITALPRESS) – In un match valido per...

Luvumbo salva il Cagliari al 96°, Napoli fermato sull’1-1

CAGLIARI (ITALPRESS) – Ennesimo risultato conquistato nel finale per...

Da non perdere

Leao illumina il Milan ma non basta, 1-1 contro l’Atalanta

MILANO (ITALPRESS) – Termina con un gol per parte...

Ferrovie, Ferraris “Dal Pnrr un boost importante per nuove opere”

ROMA (ITALPRESS) – “Il Pnrr ha rappresentato un boost...

L’Italrugby pareggia 13-13 in Francia nel Sei Nazioni

LILLA (FRANCIA) (ITALPRESS) – In un match valido per...

Luvumbo salva il Cagliari al 96°, Napoli fermato sull’1-1

CAGLIARI (ITALPRESS) – Ennesimo risultato conquistato nel finale per...

Ucraina, Papa “Trovare soluzione diplomatica per pace lunga e duratura”

ROMA (ITALPRESS) – “Ieri abbiamo ricordato con dolore il...
spot_imgspot_img

Leao illumina il Milan ma non basta, 1-1 contro l’Atalanta

MILANO (ITALPRESS) – Termina con un gol per parte lo scontro Champions tra Milan e Atalanta: a un ispiratissimo Leao risponde Koopmeiners dagli 11...

Ferrovie, Ferraris “Dal Pnrr un boost importante per nuove opere”

ROMA (ITALPRESS) – “Il Pnrr ha rappresentato un boost importante per il gruppo”. Lo ha detto Luigi Ferraris, amministratore delegato del Gruppo Ferrovie dello...

L’Italrugby pareggia 13-13 in Francia nel Sei Nazioni

LILLA (FRANCIA) (ITALPRESS) – In un match valido per la terza giornata del Sei Nazioni 2024, l’Italrugby del ct Quesada, dopo i ko con...