Flash News

Leao illumina il Milan ma non basta, 1-1 contro l’Atalanta

MILANO (ITALPRESS) – Termina con un gol per parte...

Ferrovie, Ferraris “Dal Pnrr un boost importante per nuove opere”

ROMA (ITALPRESS) – “Il Pnrr ha rappresentato un boost...

L’Italrugby pareggia 13-13 in Francia nel Sei Nazioni

LILLA (FRANCIA) (ITALPRESS) – In un match valido per...

Controlli di Polizia a Monza, 56 controllati e due Daspo urbani

spot_imgspot_img

Continuano a Monza i controlli del personale della Questura di Monza e della Brianza, insieme a quattro equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine di Milano e della Polizia Locale di Monza, nelle aree cittadine note per essere luogo di ritrovo di persone dedite allo spaccio di sostanze stupefacenti che nuocciono alla sicurezza cittadina e al decoro urbano, in particolare in area stazione ferroviaria. Durante l’attività di controllo sono state identificate 56 persone e 21 veicoli.
Nella stessa giornata il Questore ha adottato un provvedimento di avviso orale e due DASPO urbani nei confronti di altri due 20enni italiani, predisposti sulla base dell’istruttoria condotta dalla Divisione Polizia Anticrimine, il primo nei confronti di una ragazza italiana dell’89, dedita all’uso di sostanza stupefacente, con precedenti per reati contro il patrimonio, per la commissione di truffe on line, nonché per invasione di terreni ed edifici, dedita al bivacco ed ad accompagnarsi con soggetti senza fissa dimora; i secondi nei confronti di due ragazzi italiani 20enni, già più volte destinatari di provvedimenti di divieto di bivacco negli spazi pubblici, e nello specifico in Piazza Cambiaghi, in violazione del Regolamento di Polizia Urbana di Monza, in quanto in compagnia di altri soggetti, si posizionavano sotto i portici o nelle aree adiacenti la piazza con comportamenti molesti nei confronti degli utilizzatori del luogo pubblico, determinando in tal modo la presenza di giacigli per dormire, oltre che di rifiuti e bottiglie, degrado urbano della piazza ed aumento dell’insicurezza percepita dai cittadini. Pertanto, il Questore ha disposto per un periodo di sei mesi il divieto di accesso alle zone adiacenti piazza Cambiaghi, nella zona delimitata Cristoforo Colombo, via Enrico Cernuschi, Spalto Piodo e via Azzone Visconti, la cui violazione determinerà la commissione di un reato punito con l’arresto da sei mesi ad un anno.
Sempre nell’ambito dell’intensificazione del controllo del territorio il Questore ha disposto il collocamento al CPR di Bari di un cittadino egiziano 33enne gravato da precedenti penali, che dopo essere entrato in Italia con un visto per lavoro subordinato di tipo stagionale della durata di soli 6 mesi nel 2017, a seguito del quale aveva ottenuto il permesso di soggiorno, che tuttavia non poteva essere ulteriormente rinnovato. Il cittadino egiziano, pertanto, avrebbe dovuto lasciare il territorio nazionale, ma vi si è trattenuto illegalmente.
Nel 2019 presentava una nuova istanza di permesso di soggiorno per lavoro subordinato, che la veniva rigettata dichiarandola irricevibile, in quanto lo straniero non aveva richiesto il prescritto visto per entrare in Italia come lavoratore subordinato.
Il 18 ottobre veniva denunciato a piede libero in quanto il cittadino egiziano si era introdotto abusivamente nell’abitazione di un connazionale, forzando la porta d’ingresso e danneggiandola. Sentito telefonicamente il proprietario dell’appartamento, questi dichiarava di avergli fornito ospitalità nel proprio alloggio, ma che lo stesso si era introdotto abusivamente in casa per ben due volte negli ultimi giorni, motivo per cui avrebbe sporto denuncia, in quanto aveva altresì riscontrato il danneggiamento della cappa del forno della cucina e di furto della somma di euro 850,00 che custodiva sotto il cuscino del proprio letto.
Invitato a presentarsi presso l’Ufficio Immigrazione della Questura di Monza e della Brianza, ove veniva riscontrata la sua irregolarità sul territorio nazionale, il Questore Marco Odorisio disponeva il trattenimento del cittadino egiziano presso il CPR di Bari, ove veniva accompagnato da personale della Questura. Qui, grazie al posto messo a disposizione dalla Direzione Centrale per l’Immigrazione del Dipartimento della Pubblica Sicurezza, lo straniero sarà trattenuto per il tempo necessario all’esecuzione del provvedimento espulsivo per il definitivo allontanamento dal territorio nazionale.

Ultime Notizie

Leao illumina il Milan ma non basta, 1-1 contro l’Atalanta

MILANO (ITALPRESS) – Termina con un gol per parte...

Ferrovie, Ferraris “Dal Pnrr un boost importante per nuove opere”

ROMA (ITALPRESS) – “Il Pnrr ha rappresentato un boost...

L’Italrugby pareggia 13-13 in Francia nel Sei Nazioni

LILLA (FRANCIA) (ITALPRESS) – In un match valido per...

Luvumbo salva il Cagliari al 96°, Napoli fermato sull’1-1

CAGLIARI (ITALPRESS) – Ennesimo risultato conquistato nel finale per...

Da non perdere

Leao illumina il Milan ma non basta, 1-1 contro l’Atalanta

MILANO (ITALPRESS) – Termina con un gol per parte...

Ferrovie, Ferraris “Dal Pnrr un boost importante per nuove opere”

ROMA (ITALPRESS) – “Il Pnrr ha rappresentato un boost...

L’Italrugby pareggia 13-13 in Francia nel Sei Nazioni

LILLA (FRANCIA) (ITALPRESS) – In un match valido per...

Luvumbo salva il Cagliari al 96°, Napoli fermato sull’1-1

CAGLIARI (ITALPRESS) – Ennesimo risultato conquistato nel finale per...

Ucraina, Papa “Trovare soluzione diplomatica per pace lunga e duratura”

ROMA (ITALPRESS) – “Ieri abbiamo ricordato con dolore il...
spot_imgspot_img

Leao illumina il Milan ma non basta, 1-1 contro l’Atalanta

MILANO (ITALPRESS) – Termina con un gol per parte lo scontro Champions tra Milan e Atalanta: a un ispiratissimo Leao risponde Koopmeiners dagli 11...

Ferrovie, Ferraris “Dal Pnrr un boost importante per nuove opere”

ROMA (ITALPRESS) – “Il Pnrr ha rappresentato un boost importante per il gruppo”. Lo ha detto Luigi Ferraris, amministratore delegato del Gruppo Ferrovie dello...

L’Italrugby pareggia 13-13 in Francia nel Sei Nazioni

LILLA (FRANCIA) (ITALPRESS) – In un match valido per la terza giornata del Sei Nazioni 2024, l’Italrugby del ct Quesada, dopo i ko con...